L’Inter alla croata

RUDI

C’è stata l’Inter dei tedeschi: Lothar Matthaus e Andreas Brehme arrivarono nell’estate 1988 e Jurgen Klinsmann li raggiunse un anno dopo. Fu una stagione trionfale: uno scudetto dei record, una Coppa Uefa, una Supercoppa italiana un altro campionato sfiorato (quando tutti i migliori calciatori al mondo giocavano in Italia).
C’è stata l’Inter degli olandesi: Wim Jonk e Dennis Bergkamp giocarono nel biennio 1993-95: vinsero “solo” una Coppa Uefa, ma arrivarono secondi in un campionato memorabile, nonostante il terribile equivoco su Bergkamp: sublime mezzala, non attaccante d’area di rigore.

Poteva esserci l’Inter dei nigeriani: dopo il trionfo olimpico ad Atlanta ’96, quell’estate l’Inter ingaggiò il capitano, Nwankwo Kanu, e un anno dopo arrivò Taribo West. Il secondo ha dato il nome al mio gatto nero, il primo (meraviglioso fenicottero dotato di una tecnica fenomenale) fu frenato da una rara disfunzione cardiaca, e chi fa ironie su Massimo Moratti…

View original post 315 altre parole

Penso a Livorno…

Wanderlust

Livorno molto più di una città, Livorno è “ un’ anima “ originale , pazza, divertente, romantica. Ogni angolo, ogni monumento, ogni chiesa, ogni edificio o osteria sprigiona un sentimento, una storia, una tradizione o semplicemente.. pura vita.

Penso a Livorno… e vedo la suggestiva e romantica Piazza Mascagni che sembra una scacchiera raccolta in una geometria perfetta che si affaccia sul mare, certamente uno dei luoghi più affascinanti di questa città che profuma di salmastro.

Penso a Livorno... e sento il profumo del mare, dei suoi piatti tipici come il gustosissimo Cacciucco, che in molti si divertono a pronunciare strascicando le “ C “, o al sapore forte e deciso del suo Ponce al rumme, storico quello del Bar Civili.

Penso a Livorno… e vedo la sua anima più vera: Venezia! Risalente al seicento, è il quartiere incastonato tra i canali con le…

View original post 572 altre parole

Arriva natale

…..con questi pochi versi auguro un buon natale a tutti voi che mi seguite

UN ABBRACCIO

Arriva Natale (di Jolanda Restano)

Cade la neve, scende dal cielo
e lieve, lieve copre di un velo
case e palazzi, strade e sentieri,
tetti aguzzi e comignoli neri.
Non c’è rumore, tutto tace
ascolto il mio cuore: senti che pace!
Arriva Natale, crea l’atmosfera
senti nel cuore la pace vera!

personalizzazione

Qualche mese fa sono stato avvicinato da un mio giovane amico ,imprenditore pellettiere ,che sta avendo un discreto successo nel suo settore.Maniaco,nel senso buono,della personalizzazione ha preteso che modificassi un mio modello con delle sue specifiche ben dettagliate .Per coloro che non operano in questo settore può sembrare una sciocchezza ma per quelli ,come me, che lavorano nell’ambito dell’abbigliamento possono capire cosa voglio dire.Il risultato comunque ha soddisfatto entrambi e devo aggiungere che le modifiche apportate ,colori del pellame,modifiche chiusura e tasche hanno soddisfatto entrambi per cui devo ringraziare pubblicamente per lo stimolo,si apprende sempre dai giovani.

Come scegliere la borsa perfetta per ogni occasione

Se anche voi, come me, siete appassionate di borse, saprete benissimo che ne esistono mille modelli, colori e tessuti. Questo però non sempre è un bene, infatti quando ci sono troppe borse fra cui scegliere (sia in negozio che nel nostro armadio) diventa difficile indossare quella perfetta!

Una sera sono finita per caso sul sito Julia Kays e mi sono imbattuta in un infinità di borse tutte diverse una dall’altra. Da lì e nata la mia esigenza di scrivervi questo articolo per parlarvi di questo argomento, proprio per darvi una mano nella scelta della borsa perfetta quando siete super indecise, proprio come lo ero io quella sera!

Partiamo dalla borsa da giorno, che di sicuro è la più facile. Infatti non ci sono grosse regole per la scelta di questa tipologia, l’importante è che sia abbastanza capiente da contenere tutto ciò che ci serve. Non esagerate con la dimensione però…

View original post 443 altre parole